Newsletter: cos'è e perché è importante




Indice

Cos'è una newsletter

- Newsletter

- Funnel email

Perché è importante

Scegli il tuo tono di voce

Come creare la tua newsletter

Ogni quanto inviare la tua newsletter

- settimanale

- quindicinale

- mensile

- trimestrale

Quanto costa una newsletter

La newsletter è uno strumento importante per costruire relazioni, vediamo cos’è e come puoi rendere tuo questo mezzo di comunicazione.


Cos’è una newsletter

È un messaggio di posta elettronica che invii a una lista di contatti.

Nel customer journey di cui stiamo parlando per strutturare la tua attività, si inserisce come una comunicazione periodica da inviare a chi è tuo potenziale cliente e anche a chi è già tuo cliente.

Questo messaggio può essere di due tipi:


Newsletter

un’email che segue un certo tipo di struttura e periodicità che viene inviata a tutta la lista;

Funnel email

Una serie limitata di email che vengono inviate a persone specifiche per un obiettivo determinato.


I due tipi possono coesistere. Puoi mandare una serie di email (3 per esempio) quando una persona si iscrive alla tua mailing list. In queste email racconti chi sei, cosa fai e perché scegliere di lavorare con te. È un modo per farti conoscere e queste email possono essere mandate tre giorni di seguito.

La stessa persona riceverà poi la newsletter che viene inviata a tutta la tua lista. In questo modo conosce già il tuo tono di voce e cosa troverà nella tua comunicazione.


Perché è importante

La newsletter ti permette di farti conoscere e apprezzare. Costruisce una relazione con i tuoi potenziali clienti e tiene vivo il filo che hai con chi ha già acquistato.

Ricorda che fino a quando i tuoi follower sono sui social, in qualunque momento puoi perderli.

Allo stesso tempo, molti clienti potrebbero decidere di acquistare di più da te e forse non sanno tutti i prodotti o servizi di cui ti occupi.

Scrivere è una delle 4 frecce del marketing relazionale perché attraverso i contenuti trasferisci il tuo valore come professionista e i tuoi valori come persona.

C’è qualcuno che dice che la newsletter non è più il giusto mezzo di comunicazione, che se ne ricevono troppe e nessuno ha più voglia di leggerle. Intanto a me gli assolutismi stanno un po’ sulle scatole, perché ci sono persone che amano leggere, altre che preferiscono ascoltare, alcune prediligono i video. Una delle leggi del marketing è di NON usare un solo canale di comunicazione, proprio perché i tuoi clienti potrebbero avere diversi tipi di preferenze.

Perciò, a meno che tu sia totalmente certa che i tuoi clienti NON leggano le email, questo è uno strumento che ti consiglio.


Scegli il tuo tono di voce

Il tuo tono di voce è la personalità che vuoi dare alla tua comunicazione.

Da un lato ha bisogno di rappresentare te, dall’altro attrarre i tuoi potenziali clienti.

In questa fase della tua impresa, tu sei la voce e la faccia della tua attività quindi è importante che la tua newsletter ti rispecchi.

Questo è il motivo per cui se scegli di affidare la scrittura a una professionista copywriter assicurati che sia in linea con te, con i tuoi valori e che abbia compreso il tuo modo di comunicare.

La mia newsletter settimanale, per esempio, racconta la mia settimana, gli eventi che sono successi e che mi hanno colpita. Raccoglie alcuni dei molti contenuti settimanali che creo: il blog, il podcast, la diretta del martedì. A volte contiene una promozione, altre volte un regalo. Tutto questo mi rispecchia molto: il mio stile comportamentale GIALLO mi porta a mettere molta carne al fuoco, ad avere diversi interessi, a sperimentare e incontrare persone.


Come creare la tua newsletter

Il primo passo è decidere quale struttura avrà.

Sarà un testo unico oppure una serie di box? Inserisci delle rubriche? Vuoi inserire degli sconti? Ti consiglio di creare questo processo con carta e pennarelli colorati, sperimenta, modifica.

Osserva le newsletter che ricevi: cosa ti piace? Cosa vuoi evitare? Cosa ti è rimasto in mente?

Una volta che hai deciso tutto questo, sei pronta per iniziare la creazione vera e propria.

Io utilizzo MailerLite (Link affiliato) perché lo trovo flessibile, con una buona academy di insegnamento. La versione gratuita ti fornisce molti strumenti e ti permette di creare sia le landing page che i funnel.


Ogni quanto inviare la tua newsletter

La newsletter si inserisce nel tuo piano editoriale, per questo la risposta a questa domanda deve essere decisa da te.

Valuta quanti contenuti hai da inserire e quanto tempo puoi dedicare.

Io impiego circa 1 ora a settimana per preparare la mia newsletter: scrivo e assemblo i testi, preparo le grafiche e poi monto il format su MailerLite.

Ecco alcuni suggerimenti:


settimanale

se hai la costanza per scrivere i testi o se hai contenuti da condividere con semplicità;

quindicinale

una via di mezzo buona per iniziare a mostrare la tua presenza e i tuoi progressi;

mensile

se hai pochi contenuti e non hai grandi variazioni di offerte da proporre;

trimestrale

giusto per far sapere che esisti ancora.


Quanto costa una newsletter

Il costo può variare da 0 a molto.

Se sei in grado di attivare il tuo profilo MailerLite, hai meno di 1.000 persone nella tua mailing list e decidi di occuparti tu della sua uscita, investi il tuo tempo e nessun euro.

Puoi decidere di chiedere a una professionista di creare il format, oppure scegliere una copywriter per scriverla e in questo caso il tuo investimento sarà superiore.

Io sono curiosa per natura, mi piace provare e capire come funzionano le cose eppure a breve passerò l’incombenza alla mia assistente virtuale. Continuerò a occuparmi della scrittura, delegherò l’impaginazione e la programmazione.


Se vuoi approfondire il tema ti segnalo questo libro che a me è stato molto utile:

  • Caro amico mi iscrivo: Progettare e scrivere newsletter che funzionano – Nicole Zavagnin https://amzn.to/3ruu7AY (Link affiliato)


Ci leggiamo la domenica alle 15,00! (Che è quando invio la mia newsletter).



22 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti