Lo stile comportamentale lento, orientato alle persone

Lo stile comportamentale di cui parliamo questa settimana definisce chi vive a un ritmo lento ed è orientato alle persone. Nell’ambito del marketing relazionale li chiamiamo nurturer, che significa coloro che si prendono cura, offrono protezione.

Già dal significato della parola è facile comprendere alcune caratteristiche di queste persone:

  1. Sono molto pazienti, gentili e disponibili

  2. Sono grandi ascoltatori

  3. Apprezzano il tempo trascorso insieme agli altri

  4. Amano le relazioni solide, di lunga durata

  5. Sanno conservare i segreti in quanto sono molto riservati

  6. Percepiscono l’ambiente che le circonda come favorevole e si sentono deboli, questo spiega perché preferiscono il gioco di squadra e sono dei gregari eccellenti

Alcuni esempi presi da personaggi di film:

  1. Samvise Gamgee in Il Signore degli Anelli

  2. Elizabeth Bennet in Orgoglio e pregiudizio

  3. John H. Watson in tutti i romanzi di Sherlock Holmes

  4. Abate Faria in Il Conte di Montecristo

Il fine di comprendere gli stili comportamentali è mettere a proprio agio gli altri, quindi se ti senti come la persona che ho descritto, ecco alcuni suggerimenti. 

Sappi che la percezione che hai di te è diversa da quella che hanno gli altri ad esempio tu ti consideri una persona premurosa, equilibrata, sincera, paziente

invece rischi che la percezione che gli altri mediamente hanno di te è che tu sia una persona bisognosa, timida, ingenua, melensa. 

Comprendere come gli altri ti vedono ti aiuta a capire perché capita che reagiscono in un dato modo a ciò che fai e dici. Andando avanti nella conoscenza degli altri stili sarà più facile capire gli atteggiamenti e le cose che mettono più in difficoltà ciascuno stile.

Se ti senti differente dalla persona che ho descritto e invece hai riconosciuto qualcuno che conosci, ecco alcuni suggerimenti:

  1. si tratta di una persona a ritmo lento, i cambiamenti repentini la mettono a disagio.

  2. è motivata dall’aiuto verso il prossimo, quindi per lei è importante che ciò che fa abbia una ricaduta positiva su chi la circonda.

  3. per lei è importante essere di aiuto agli altri, evita di dirle che non hai bisogno di lei.

  4. preferisce interagire con piccoli gruppi, quindi invitala a momenti in cui coinvolgi poche persone con le quali sia possibile stabilire delle relazioni profonde.

In un’ottica di Mastermind Community una persona dallo stile principale nurturer è un buon elemento perché ci tiene che tutti siano coinvolti e si sentano apprezzati, ama mettersi a disposizione degli altri soprattutto di chi ha necessità da soddisfare. Se la Mastermind Community è troppo orientata al business e poco alla persona, si sentirà poco a suo agio.

Ricorda alcuni punti fondamentali degli stili comportamentali:

  1. nessuno stile è migliore degli altri

  2. tutti hanno punti di forza e di debolezza

  3. ognuno di noi è un mix di tutti gli stili

  4. e non esiste una miscela perfetta

Se ti interessa approfondire l’argomento e avere una consulenza personalizzata sui tuoi stili naturale e adattivo, contattami oppure vieni a seguire il seminario sugli stili comportamentali che terremo venerdì 6 marzo a Torino.

#stilicomportamentali

4 visualizzazioni0 commenti