Il tuo piano marketing relazionale: dove vuoi arrivare?

Costruire un piano marketing vuol dire creare una strategia che produrrà una serie di azioni che hanno lo scopo di farti raggiungere l’obiettivo.

Scomponiamo questa frase per definirla meglio:

  1. Strategia: vuol dire avere chiaro dove si vuole arrivare e progettare una concatenazione di eventi necessari per metterla in atto.

  2. Azioni: si tratterà di una serie di attività che eseguirai per il raggiungimento dell’obiettivo. Trattandosi di una strategia, potrebbe succedere che alcune di queste azioni abbiano risultati migliori di altre e questo ti porterà a modificare il piano originale.

  3. Obiettivo: dovrà essere definito in modo corretto, completo delle caratteristiche importanti di misurabilità e tempo. Devi poter sapere se lo hai raggiunto o no.

Sono certa che tu sapessi di cosa parliamo quando nominiamo una strategia, eppure spesso mi accorgo che alcuni imprenditori si dimenticano di un aspetto fondamentale che è insito nel concetto di strategia: avere la giusta visione.

Avere una vision aziendale è importante, ancora di più è avere una vision completa. Nessun imprenditore o professionista è qualcosa di altro rispetto al proprio lavoro, tutti lo sono 24 ore al giorno, 7 giorni su 7 perché anche quando sei rilassato, una parte del tuo cervello è lì, soprattutto se sei così fortunato da fare un lavoro che ti piace. La realtà intorno a te è piena di spunti che possono essere interessanti e che tu vedi con occhi speciali. Per questo motivo la vision deve tener conto di tutti gli aspetti della tua vita.

Una buona vision andrebbe pensata a cinque anni e occuparsi di definire la soddisfazione di molte persone:

  1. Te: cosa ti renderà orgoglioso di essere a capo di questa impresa?

  2. Il tuo staff: cosa spetterà e come sarà l’ambiente lavorativo dei tuoi dirigenti (avrai dei dirigenti?) e del tuo staff?

  3. I tuoi clienti: cosa otterranno da te, oltre al tuo prodotto/servizio? Cosa li spingerà a scegliere te invece di un tuo concorrente? Cosa hai di unico da offrire loro?

  4. La tua famiglia: quale posto avranno? Avrai tempo per loro? Come trascorrerete le vacanze?

  5. Te: sì perché tu sei l’inizio e il termine della tua azienda. Come starai? Cosa farai per te? Come impiegherai il tuo tempo libero?

Quando è stata l’ultima volta che ti sei preso il tempo per progettare dove sarai tra cinque anni? Solo avendo chiaro dove vuoi arrivare, puoi costruire la strada migliore possibile. Se a un certo punto dovesse essere necessaria una deviazione, avendo chiara la destinazione, potrai strutturare un nuovo percorso che ti terrà vicino alla strada originaria e ti porterà al raggiungimento di ciò che vuoi.

0 visualizzazioni0 commenti