Come strutturare la tua attività: otto passi + uno

Aggiornamento: 17 lug


Come strutturare la tua attività: otto passi + uno

Indice

Customer journey

  1. raccogli il contatto, definito lead

  2. gestisci il contatto

  3. ti fai comprare dal contatto

  4. ritorni al punto 2

1° Passo: landing page per raccogliere lead

2° Passo: freebie dato in cambio del lead

3° Passo: inserimento nella mailing list

4° Passo: invio newsletter/funnel email

5° Passo: contatto

6° Passo: freebie personalizzato e di valore

7° Passo: vendita

8° Passo: erogazione

+1: Riparti dal punto 5 per procedere nella scala di valore


Come strutturare la propria attività e farla crescere è una delle richieste più frequenti che ricevo durante le call delle 100 donne oppure nei check up di marketing relazionale.


Customer journey

Per questo motivo ho deciso di creare una serie di contenuti per aiutarti a costruire il tuo customer journey: il viaggio che il potenziale cliente compie da essere là fuori nel mondo senza conoscerti a diventare il tuo cliente fedele.


Sia che tu abbia un modello di business one to one (il tuo prodotto o servizio viene erogato un cliente per volta) oppure one to many (il tuo prodotto o servizio viene erogato a molte persone) vedrai che il percorso che ti propongo è simile. Sarai tu ad adattare il passaggio a ciò che più ti serve. Se sei in una iniziale fase di crescita o trasformazione allora ti consiglio di partire da un modello misto. In questo modo potrai conoscere meglio il tuo cliente, costruire una base economica e avviare un passaparola.


Quale che sia la tua scelta in entrambi il processo o funnel funziona così:

  1. raccogli il contatto, definito lead

  2. gestisci il contatto

  3. ti fai comprare dal contatto

  4. ritorni al punto 2


Si chiama funnel (imbuto) perché a ogni passaggio il numero dei contatti che proseguono scende. Questo perché le persone che sono poco in target con te e la tua attività, scelgono di fermarsi.


1 - Raccogli il contatto

Si tratta di fare lead generation, cioè quelle azioni che spingono qualcuno che non ti conosce a voler ricevere qualcosa da te lasciandoti in cambio i suoi dati.


2 - Gestisci il contatto

In questa fase ti occupi di contattare il potenziale cliente fino a portarlo a un momento in cui gli spiegherai cosa puoi fare per lui.


3 - Ti fai comprare dal contatto

La vendita è spesso un grande scoglio per chi lavora in proprio. Tutte preferiremmo essere comprate piuttosto che essere costrette a vendere. Ricorda però che acquista solo qualcuno cui è stata fatta una proposta e che comunque, prima o poi, è fondamentale fare la fatidica domanda: “vuoi acquistare?”.


4 - Ritorni al punto 2

Se hai creato una serie di prodotti il cui valore è in scala, è il momento di far crescere il rapporto con il tuo cliente, fornendogli un nuovo prodotto o servizio.

La scala di valore (value ladder) è il punto centrale della tua crescita: si tratta della sequenza con cui proponi i prodotti ai tuoi clienti. Inizi da un prodotto gratuito per arrivare al prodotto più costoso e particolare. Per fare questo hai bisogno di costruire la fiducia e la credibilità con il tuo cliente.


Queste quattro fasi sono le stesse in quasi tutti i modelli di business. Nella maggior parte delle clienti che ho aiutato a far crescere la loro attività, mancava il processo. Tutte sappiamo che è così che funziona, ma avere chiari i passaggi e strutturarli nella tua attività è ciò che fa la differenza.

Trasformiamo questo processo in azioni specifiche che vedremo in modo approfondito nelle prossime settimane.


1° Passo: landing page per raccogliere lead

La landing page (o pagina di atterraggio) è una pagina web che ha lo scopo di acquisire i dati di contatto (lead) di un utente. Questa pagina è ottimizzata per incentivare le conversioni e viene utilizzata per generare lead o vendite. In questo caso la conversione si intende quando una persona che arriva sulla tua landing page decide di lasciarti il suo contatto.


2° Passo: freebie dato in cambio del lead

Freebie significa regalo, campione gratuito. Si tratta di un omaggio che utilizzi per convincere l'utente a compiere una determinata azione in cambio di qualcosa.


3° Passo: inserimento nella mailing list

Una volta che la persona ti ha lasciato il suo contatto, entra nella tua mailing list, lista dei contatti. Questo è il tuo capitale! Più informazioni raccogli, più mirate saranno le tue azioni.


4° Passo: invio newsletter/funnel email

La newsletter è un’email che tu invii alla tua mailing list per mantenere la relazione.

Il funnel email è una sequenza di email che invii con uno scopo.


5° Passo: contatto

A un certo punto è importante avere un contatto con il tuo potenziale cliente.

Può essere una chiamata o un messaggio.


6° Passo: freebie personalizzato e di valore

Si tratta di fare un passo avanti nella conoscenza ed è un momento che ha due scopi: per il tuo potenziale cliente far percepire in modo maggiore il tuo valore, per te valutare se il tuo potenziale cliente è interessante.


7° Passo: vendita

Questa azione avviene solo se reputi che sia giusta per te e per il tuo potenziale cliente.


8° Passo: erogazione

A questo punto fornisci il prodotto o servizio che il cliente ha acquistato.


+1: Riparti dal punto 5 per procedere nella scala di valore

Una volta terminata l’erogazione del prodotto o servizio puoi richiamare il cliente e farlo proseguire nella scala di valore che hai creato.


Visto così può sembrare complesso organizzare la tua attività in questo modo. Sappi che l’investimento in tempo e risorse che impieghi nel creare la struttura ti tornerà nel tempo e nella crescita della tua attività.


39 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti