Come raccogliere lead con una landing page

Aggiornamento: 17 lug


Come raccogliere lead con una landing page


Indice

Perché raccogliere contatti

Come raccogliere contatti

Landing page

Restiamo in contatto

La privacy prima di tutto

Quali dati


Avere clienti che acquistano da te non è sufficiente per far crescere la tua attività.

I clienti cambiano idea, scelgono nuovi fornitori, a volte smettono di comprare. Per questo motivo avere un flusso costante di nuovi potenziali clienti è importante.

Per fare questo hai bisogno di raccogliere e gestire i contatti. Si tratta di un aspetto importante della tua attività che spesso è sottovalutato. Chi lavora principalmente online e costruisce funnel di vendita ogni giorno, ormai lo fa in automatico. Per chi invece il mondo online è un’integrazione del business dal vivo sembra essere un concetto più complesso da assimilare.


Perché raccogliere contatti

L’altro giorno parlavo con una cliente che è un’assistente virtuale specializzata nel supporto agli avvocati e discutevamo la quantità di clienti che possa servirle. Quale che sia quel numero, 5 o 50, poco importa. Avere un sistema che raccoglie intorno a te potenziali clienti è il modo corretto per costruire una pipeline.

Se ti aspetti che i clienti possano arrivare da te semplicemente passando davanti al tuo negozio, al tuo sito o al tuo profilo social, che sappiano che esisti e che sappiano che sei a disposizione quando è necessario, allora ti sbagli. Per lo meno, non tutti arriveranno così!

Le persone (i clienti sono persone, NON entità astratte!) subiscono molti stimoli e questo le può far distrarre. A volte la fretta, altre volte l’opportunità possono portarle ad acquistare da un’altra parte.

Sai come si dice: lontano dagli occhi, lontano dal cuore.


L’altro aspetto fondamentale che viene dimenticato è che anche se sui social hai molti follower, sono di proprietà della piattaforma. Quante volte ti capita di leggere di persone a cui bloccano o chiudono l’account?

Raccogliere e gestire in prima persona i tuoi contatti vuol dire esserne proprietaria e poter avviare un canale di comunicazione.

Ci sono molti modi attraverso cui puoi comunicare con i tuoi clienti:

  • via WhatsApp (normale o business), creando comunicazioni specifiche, utilizzando liste broadcast o gruppi;

  • via Telegram su cui puoi creare gruppi o canali;

  • via email, utilizzando piattaforme che ti permettono di inviare newsletter ai tuoi iscritti.


Come raccogliere contatti

Il termine in marketing che indica il contatto è lead e l’azione di raccogliere i contatti viene detta lead generation.

Questo tipo di azione può essere fatta in diversi modi:

  • online: attraverso una landing page, quindi con una pagina web che ti presenta e raccoglie i contatti;

  • offline: attraverso un foglio che fai compilare fisicamente alle persone che visitano la tua struttura, anche quando non comprano.


Il primo tassello per raccogliere i contatti è decidere di farlo in modo organizzato.

Per questo è importante che tu abbia chiaro qual è il percorso che il cliente farà con te, qual è il suo customer journey. Una volta definiti tutti i passaggi puoi iniziare a raccogliere i contatti.


Landing page

La landing page (letteralmente pagina di atterraggio) è una pagina web che ha lo scopo di raccogliere i dati di un potenziale cliente (detto lead).

Ci sono diversi tipi di landing page, a seconda del motivo per cui la persona ti sta lasciando i suoi dati:

  • per iscriversi alla tua newsletter

  • per scaricare un contenuto gratuito

  • per vedere un video

Si tratta di uno scambio: tu ottieni i dati del potenziale cliente e lui ottiene un contenuto gratuito di vario genere.

Perché una landing page sia fatta bene è importante che rispetti l’obiettivo.

Più ciò che offri è di valore, più deve essere ricca e far percepire quanto vale ciò che stai regalando.

Il contatto giusto per te è quello che è più vicino al tuo cliente ideale quindi il tuo messaggio deve essere attrattivo per la persona che ha le caratteristiche che tu hai già identificato.

Un altro aspetto da considerare è che chi atterra sulla tua pagina la leggerà tutta o in parte, a seconda del suo stile comportamentale:

  • Rosso: legge solo la parte in alto che quindi deve comunicare la promessa che gli stai facendo, il risultato che otterrà lasciando i dati. In questa parte deve essere presente il bottone o il campo da compilare per ottenere il contenuto gratuito.

  • Giallo: è uno stile veloce che si annoia facilmente, ma scrollerà un po’ perché è curioso. Nella seconda parte della landing quindi devi parlare in modo leggero e festoso dei risultati e, se possibile, metti del glitter. Il glitter non è mai abbastanza!!

  • Verde: è uno stile lento che vuole aiutare le persone. In questa parte puoi inserire le testimonianze in cui i tuoi clienti affermano quanto sono stati aiutati. Ancora meglio se raccontano quanto ciò che hanno ottenuto da te, li ha aiutati ad aiutare i loro clienti.

  • Blu: è uno stile lento e attento al dettaglio. La sua parte preferita è quella delle FAQ (Frequently Asked Questions, “domande frequenti”).

Naturalmente per te è importante sapere qual è lo stile comportamentale del tuo cliente ideale, perché questo ti permette di capire su quale sezione puntare.


Restiamo in contatto

Se hai una sede per la tua attività o un negozio, puoi avere anche un foglio con cui raccogliere le informazioni. In questo caso ti invito a preparare un modulo da compilare e un testo da esporre che attragga e invogli la persona a lasciare le sue informazioni.

Questo vale qualunque sia la tua impresa!


La privacy prima di tutto

Naturalmente prima di creare tutto questo è importante che tu sia in regola con il G.D.P.R. così da trattare i dati nel modo corretto, ma sono già certa che questo ti fosse chiaro!


Quali dati

Più dati chiedi, meno le persone saranno invogliate a lasciare le loro informazioni.

D’altra parte, più dati chiedi più stai profilando i tuoi potenziali clienti.

Perciò la risposta corretta è che è necessario fare delle prove e valutare quali siano i dati per te indispensabili.

Sempre più viene richiesto anche il numero di telefono perché la possibilità di inviare messaggi aggira il buco nero dello SPAM in cui inciampano molte email.


So che organizzare e gestire una raccolta dati è un impegno, ma si tratta di un investimento nella crescita della tua attività. Ricorda che il tempo che investi nell’attrarre i potenziali clienti lo risparmierai in seguito in quanto più il potenziale cliente è in linea con te, ti conosce e ti apprezza, più avrà voglia di acquistare da te.



29 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti